Su Ticonzero una recensione di Anna Maria Curci sulla rubrica aperiodica Il cielo indiviso

 

20. Il campo lungo